29.9.16

Recensione ALLA RICERCA DI DORY - FILM PER TUTTI

Ciao miei carissimi sognatori, oggi vi parlo di un cartone animato che ho visto qualche giorno fa, si purtroppo la bambina che è in me non riesce a stare lontana dai cartoni animati ehehe

Titolo: Alla ricerca di Dory (Finding Dory)
Regista: Andrew Stanton, Angus McLane
Durata: 97 minuti
Attori principali (VOCI): Carla Signoris: Dory, Luca Zingaretti: Marlin, Gabriele Meoni: Nemo, Ugo Maria Morosi: Hank
Genere: animazione, commedia
Produzione: Pixar
Distribuzione: Walt Disney Pictures
Uscita: 15 settembre 2016
★★★★ Folle.. A me FOLLE sta bene.
Note: Qui trovate il trailer.

L'atteso sequel di Alla ricerca di Nemo si svolge dopo un anno dalla storia del primo film e presenta ancora una volta gli amati personaggi di Marlin, Nemo e la Gang dell'Acquario. Ambientato in parte vicino alla costa californiana, la storia presenta però anche una schiera di nuovi personaggi, alcuni dei quali si riveleranno molto importanti nella vita di Dory.

Lo consiglio ?!
Decisamente si, mi è piaciuto moltissimo come del resto tutti i film d'animazione della Pixar.
E' un sequel di un grandissimo cartone, Alla ricerca di Nemo, ha lasciato un segno importante, quindi il lavoro non era semplice, rispettare le attese e non abbassare lo standard.
Ci sono riusciti.

27.9.16

UN NASTRO COLOR LAVANDA [Recensione]

RECENSIONE AGGIORNATA

Ciao miei pulcini, oggi vi propongo una recensione di un libro letto quest'estate, ringrazio Amazon Crossing per avermi mandato questo libro, è una bellissima storia d'amore, di (ri)scoperte.
Ok, parliamone!!

UN NASTRO COLOR LAVANDA
di Heather Burch

AmazonCrossing | Aprile 2016 | Romance | 352p | 9,90€



Come può una pila di lettere d’amore scritte da un eroe della Seconda Guerra Mondiale, e rimaste nascoste per tanto tempo, ispirare una donna dal cuore spezzato a ricominciare ad amare?
Sconvolta da un brutto divorzio, Adrienne Carter lascia Chicago e si rifugia nel sole, nella sabbia e nella bellezza della Florida meridionale, buttandosi a capofitto nella ristrutturazione di una vecchia casa sulla spiaggia in stile vittoriano, ormai fatiscente. Subito dopo avere iniziato i lavori, scopre una scatola di latta nascosta in soffitta, che racchiude le commoventi lettere scritte da un paracadutista della Seconda Guerra Mondiale a una giovane donna, che aveva vissuto nella casa oltre mezzo secolo prima.
Le vecchie lettere, incredibilmente poetiche e romantiche, trascendono il tempo e suscitano in Adrienne una curiosità che la porta a ricercare il loro autore. William “Pops” Bryant è oggi un uomo anziano che abita in un paese vicino insieme a Will, il suo affascinante ma iperprotettivo nipote. Man mano che Adrienne comincia a svelare i segreti delle lettere, e dei Bryant, scopre di non essere ancora disposta a rinunciare del tutto all'amore.

Un libro che ti entra dentro, una storia d'amore, quello vero, che ti fa credere che per tutti noi c'è un destino, una via tracciata e non importa che strada prendiamo, arriveremo sempre al nostro destino. Niente, è un libro incantevole.

21.9.16

Recensione TENTARE DI NON AMARTI - IO LEGGO

Ciao lettori recupero la recensione che avrei dovuto pubblicare ieri, oggi vi presento un libro che mi è stato mandato da Amazon e che ringrazio infinitamente perché mi ha fatto scoprire un'autrice fantastica.
Ovviamente io arrivo sempre a scoppio ritardato perché il 20 settembre è uscito il seguito C'è qualcosa nei tuoi occhi che sviluppa la storia di uno dei personaggi presenti in questo libro. Appena avrò qualche giorno libero credo che lo leggerò perché sono proprio curiosa di vedere come riprende la storia e ovviamente voglio vedere come sta Marcus ^^
Ma ora parliamo di questo...

Autore: Amabile Giusti
Titolo: Tentare di non amarti
Casa editrice: Amazon Publishing
Anno pubblicazione: 2015
Genere: New Adult
Pagine: 327
★★★★ ti amo. ops l'ho pensato sul serio.
Trama:
Penelope ha ventidue anni ed è una ragazza romantica e coraggiosa con una ciocca di capelli rosa e le unghie decorate con disegni bizzarri. Orfana, vive con la nonna malata nella misera periferia di una città americana, e ha rinunciato al college per starle vicina. Di notte prepara cocktail in un locale e di giorno lavora in biblioteca. Aspetta l’amore da sempre, quello con la A maiuscola. Un giorno Marcus, il nuovo vicino, entra nella vita di Penny come un ciclone. È tutt’altro che l’eroe sognato: ha venticinque anni, è rude, coperto di tatuaggi, ha gli occhi grigio ghiaccio e un piglio minaccioso. È in libertà vigilata e fa il buttafuori in un club. Tra i due nasce subito ostilità e sospetto ma, conoscendosi meglio, scopriranno di avere entrambi un passato doloroso e violento, ricordi da cancellare e segreti da nascondere.
Una storia d’amore e rinascita, dolce e sensuale, tragica e catartica. L’incontro di due anime profondamente diverse darà vita a un amore che guarirà il dolore e l’odio del passato.

Lo consiglio ?!
Si, assolutamente, incondizionatamente, senza ombra di dubbio, di se o di ma. Lo dovete leggere, punto.

19.9.16

IO E LE MIE OSSESSIONI - Palle di neve (?!)

Ciao babbuini ^^
Oggi è lunedì e si inaugura una nuova rubrica, si sento le vostra urla yeahhh..
Questo appuntamento qua si stacca un po' da tutto, è un post random in cui vi parlo un po' di alcune mie passioni/ossessioni... non mi ricordo dove avevo letto qualcosa di simile in alcuni blog, quindi blogger se capiti qua non ti ho rubato idea è che il mio neurone si è proprio dimenticato che blog era se no ti avrei citato.
Comunque come dicevo, oggi parliamo di una mia ossessione, ne ho tante, cose stupide e da maniaca ma ho deciso di iniziare a parlarvi di questa anche perché così capite un po' di più la scelta del nome di questo angolino virtuale.
Si oggi parliamo di Palle di Neve.

Le Palle di neve sono quei souvenir che vendono in tutte le località turistiche a forma di sfera con dentro dei glitter che se shakerati si mettono a svolazzare...
Sono una mia ossessione dall'età di 6 anni, infatti la prima risale alla prima gita scolastica fatta a Collodi, il paese di Pinocchio, purtroppo negli anni, con traslochi e ira di Fratello ne è rimasta solo una piccola pallina senza acqua con la statuina dentro distrutta, ma non riesco a buttarla, è troppo improntate, è stato l'inizio della mia fine ahahaha

17.9.16

BUON COMPLEANNO PALLE DI NEVE DI CO

2 anni e 1 giorno.
2 anni e 1 giorno fa decisi di fare una cosa del tutto fuori dal mio pensiero razionale.
2 anni e 1 giorno dopo sono felice, felicissima di aver preso questo strada.
2 anni e 1 giorno dopo sento di essere una blogger.
2 anni e 1 giorno vivo la mia vita con due agende, una pila di libri da leggere, una lista di film da guardare e una rubrica di contatti nuovi di persone belle che mi hanno dato emozioni anche con un solo e semplice 'ciao'.
Ebbene si è arrivato anche per me e per il mio blog il momento di festeggiare il compleanno. Sono orgogliosa di quello che ho fatto in questi due anni nella blogosfera. Ho trovato il mio equilibrio all'interno di un mondo che non conoscevo. Ho trovato una Consuelo che sa vivere le sue passioni senza doversi nascondere o vergognare.
Prima di aprire questo bizzarro angolino virtuale, ero una ventenne in procinto di iniziare l'università da fuorisede, timida, riservata, con qualche cicatrice sotto pelle che mi avevano fatto chiudere, mi vergognavo addirittura di leggere nei luoghi pubblici perché mi era stato rinfacciato da persone a me care che io leggevo e basta, senza Vivere (che poi il vivere era andare a ballare in discoteca e ubriacarsi, uau proprio bella vita, si sono sarcastica e ormai la persona in questione ha perso tutta la mia stima.)
Ora sono fiera di me.
Si sono un'asociale. Si faccio molta fatica a parlare con le persone e si mi porto sempre dietro un libro. Ma ora mi accetto. Il blog mi ha dato una spinta. Vedere che ci sono persone come me che condivido la mia stessa passione, mi ha fatto sentire accettata dal mondo.
Sono stati due anni bellissimi, ho ampliato il ventaglio delle mie letture, riesco a guardare horror e ho scoperto tutto il mondo del Self. Ho scoperto autori che sono diventati amici.

Sono felice.
Non nego che è dura, durissima, gestire un blog, il primo anno infatti diciamo che l'ho lasciato molto allo sbaraglio, ma poi mi sono ripresa, ho capito determinati meccanismi, ho imparato a programmare gli articoli eheh
Come ho detto sono felice, ho quel sorriso da ebeti che i fidanzati hanno quando si guardano negli occhi, io ce l'ho quando guardo il mio blog.
Voglio ringraziare tutti voi, che leggete, commentate o semplicemente cliccate per sbaglio questo blog.
Voglio ringraziare tutti gli autori e case editrici che credono nel mio blog.
Voglio ringraziare Consuelo di due anni fa, che ha preso la decisione più bella della sua vita, al pari di andare a studiare fuori a Bologna.

Per evitare che io finisca in lacrime questo post, vi voglio proporre 10 post che ho scritto nell'arco dei 2 anni a cui sono legata.
  1. INIZIAMO CON LA MIA VITA: è un post molto stupido in cui mi presentavo con un tono molto frivolo. Cancellai e scrissi quel post credo una decina di volte, tutte mi sembravano stupide, forse questa versione era la più stupida e mi faceva molto ridere. (era il lontano 16/09/2014)
  2. UN GIORNO (SOLO) TRA I CORRIDOI DEL LOUVRE: ancora ricordo l'ora che sono stata a fotografare, osservare, disegnare Amore e Psiche, è la mia opera d'arte preferita, e qui parlavo di quanto mi era piaciuto il museo francese, nel tentativo di rendere eterogeneo il blog, presto lo tornerà, con molti spunti di viaggi e giratine per Bologna. (21/10/14)
  3. BLOGGER LEAGUE: è stata una tappa fondamentale per il mio ingresso nella blogosfera, è stato il trampolino di lancio per conoscere altri blogger, persone belle belle. (25/01/15)
  4. THE IMITATION GAME: è stato il mio primo in lingua, forse questo è stato più una svolta nella mia vita che nel blog, ma questo film è una cosa meravigliosa, l'ho amato e pianto e mi ha fatto conoscere aspetti della storia che non conoscevo. (27/01/15)
  5. L'AMICO IMMAGINARIO: quando lessi questo libro trovai l'indirizzo email per contattare l'autore e lo feci con la consapevolezza che lui non mi avrebbe risposto ma invece l'autore mi rispose, si rese disponibile, spiegai chi ero, per la prima volta dissi che ero una blogger, e lui mi rilascio anche una piccola "intervista". Da quel momento ho provato a contattare tutti gli autori di cui leggo, non erano più entità astratte ma persone che rispondevano.
  6. IL PICCOLO PRINCIPE: è il libro a cui sono più legata di conseguenza è la recensione a cui tengo di più. Negli ultimi 4 anni ho dovuto affrontare alcune questioni che mi hanno segnato, ho perso persone a cui ero legata e questo libro "per bambini" mi ha fatto sempre ritornare il sorriso e la voglia di andare avanti. Non sarei questa Consuelo senza questo libro. (07/01/16)
  7. ST. JILLIAN SAGA: Chiara è entrata nella mia vita, è una persona bellissima, ha un bel caratterino, scrive in un modo che io amo, ringrazio la Dark Zone per avermi fatto conoscere persone belle Belle. ps: se seguite Chiara saprete che sta ultimando il terzo volume della saga, Argentum, e io le sto dando una mano, perché credo in lei. Tanto. (01/02/16)
  8. 25 FATTI LIBRESCHI SU DI ME: è un post che mi ha fatto tantissimo ridere nello scrivere e ogni tanto lo rileggo per vedere quanto sono bischera. (14/04/16)
  9. IL MIO SALTO016: questo è il primo post che ho condiviso anche con il profilo personale di Facebook, poca cosa per chi è normale, un passo enorme per me che ho detto a tutti, ehilà io sono una blogger e non me ne vergogno. (18/05/16)
  10. LO STRANO VIAGGIO DI UN OGGETTO SMARRITO: è il mio libro del 2016, ne sono sempre più convinta, mi ha cambiato, non so come spiegarlo, ho avuto uno scatto mentale, qualcosa dentro di me ha girato per un verso diverso. (16/06/16)
Spero che mi continuerete a seguire, io vi prometto (parola di lupetto) che sarò sempre io, un po' schizzata, allegra, banalmente Consuelo.
Co.

12.9.16

BOOKAHOLIC WATCHES MOVIE - IO PRIMA DI TE

Ciao miei carissimi babbuini.
Come vi avevo preannunciato il lunedì era ricco di rubriche nuove. Oggi vi propongo questa "nuova" rubrica.
Confronto tra libro e film.
Con il film più chiacchierato di questo inizio settembre. IO PRIMA DI TE.
Allora andiamo con ordine, partiamo dalle cover.

La cover del libro è veramente bella, mi ha sempre incuriosito molto, devo dire che anche la locandina del film è molto bella e suggestiva, sono riusciti a catturare la complicità che c'è tra Lou e Will (i protagonisti).
Quindi direi che le cover sono promosse a pieni voti, mi spiace che nella nuova edizione del libro abbiano cambiato la cover con la locandina del libro, odio sempre quando fanno queste sostituzioni.

PARLIAMO DEL LIBRO
La scrittrice Jojo Moyes, ha pubblicato Me before you nel 2012, portato in Italia dalla Mondadori nel 2013. E' un romanzo rosa, drammatico, divertente e irriverente. Sono 391 pagine che si divorano con una facilità disarmante.

8.9.16

Recensione NON È MAI TROPPO TARDI
FILM PER TUTTI

Ciao miei cari sognatori, oggi, come ogni giovedì da questo, troverete le recensioni dei film, quelli che escono al cinema e quelli che per caso mi ritrovo a comprare o guardare in tv.
Beh questo film, Non è mai troppo tardi, ho acquistato il dvd, l'ho visto con mia madre (è diventata la mia compagna di film) e dopo qualche settimana l'hanno trasmesso in chiaro, e ovviamente io e Madre ce lo siamo riguardate!!!
Ci piace. Quindi ecco il mio commento!!!!

Titolo: Non è mai troppo tardi (The Bucket List)
Regista: Rob Reiner
Durata: 97 min
Attori principali: Jack Nicholson, Morgan Freeman, Sean Hayes
Genere: Commedia drammatica
Distribuzione: Warner Bros
Uscita: 2007
★★★ Trova la gioia nella tua vita…
Qui trovi il trailer.
Trama:
Edward Cole è un magnate dell'industria ed è multimilionario. Carter Chambers è, invece, un umile meccanico afroamericano di 66 anni. I due uomini, malati terminali, si trovano a condividere la stessa stanza di ospedale. Nonostante le differenti origini e classi sociali, sono entrambi determinati a non subire passivamente il destino che è stato loro riservato. Decidono quindi di compilare una lista di cose da fare prima di morire, per realizzare tutto ciò che non hanno mai potuto fare per mancanza di tempo, denaro o pigrizia. Per riuscirci i due fuggono dall'ospedale e si imbarcano insieme in un'avventura straordinaria. Lungo il percorso, oltre a depennare dalla lista le esperienze compiute, i due uomini impareranno anche a riscoprire se stessi e le gioie della vita prima che per loro sia troppo tardi.

6.9.16

Recensione NOTTI IN BIANCO, BACI A COLAZIONE - IO LEGGO

CIAO lettori sognanti o sognatori letterati o non so come altro chiamarvi se non la gioia della mia vita (scherzo, maybe)
Questo è un libro che ho letto quest'estate, passeggiando in libreria mi aveva incuriosito, ignoravo totalmente della sua esistenza e l'esistenza di Matteo Bussola, purtroppo io e i fumetti siamo due cose lontanissime ma mi ha stregato, mi ha fatto correre da mio padre e abbracciarlo forte forte.
Ok, ora ve ne parlo ma volevo dirvi che ve l'avevo anche consigliato nel post 3 LIBRI, 2 FILM RICETTE PER.. RIENTRARE DALLE FERIE, come libro di Narrativa Contemporanea, e ribadisco il consiglio, vi servirà per tornare alla normalità ma con un pizzico di consapevolezza e allegria in più...


Autore: Matteo Bussola
Titolo: Notti in bianco, baci a colazione
Casa editrice: Einaudi
Anno pubblicazione: 24 maggio 2016
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 169
★★★ O! (leggilo e amalo, come l'amore di un padre)

Trama:
– Papà, – ha detto, – quando hai incontrato la mamma, come hai fatto a sapere che era la mamma?
– L’ho capito dopo circa dieci minuti.
– E da cosa?
– Quando ci siamo incontrati la prima volta, si è sollevata i capelli dietro la nuca, sopra la testa, e si è fatta uno chignon senza neanche un elastico, solo annodandoli.
– E allora?
– E allora lí ho capito che lei aveva disperatamente bisogno di un elastico.
E io dei suoi capelli.
Il respiro di tua figlia che ti dorme addosso sbavandoti la felpa. Le notti passate a lavorare e quelle a vegliare le bambine. Le domande difficili che ti costringono a cercare le parole. Le trecce venute male, le scarpe da allacciare, il solletico, i «lecconi», i baci a tutte le ore. Sono questi gli istanti di irripetibile normalità che Matteo Bussola cattura con felicità ed esattezza. Perché a volte, proprio guardando ciò che sembra scontato, troviamo inaspettatamente il senso di ogni cosa. Padre di tre figlie piccole, Matteo sa restituirne lo sguardo stupito, lo stesso con cui, da quando sono nate, anche lui prova a osservare il mondo. Dialoghi strampalati, buffe scene domestiche, riflessioni sottovoce che dopo la lettura continuano a risuonare in testa. Nell’«abitudine di restare» si scopre una libertà inattesa, nei gesti della vita di ogni giorno si scopre quanto poetica possa essere la paternità.

Lo consiglio ?! {Lettera a mio padre che non la leggerà mai (e a Matteo)}
Direi proprio di si, è un libro fresco, dinamico, divertente e anche riflessivo; un diario di un padre che ci fa vivere la sua vita, ci mostra una prospettiva diversa da cui osservare le cose.
Matteo, il progettista diventato disegnatore, padre e scrittore, entra nella testa, nel cuore e nello stomaco con le sue semplici parole e altrettante semplici visioni del mondo che spiazzano per la loro verità.
Il libro è strutturato come un diario con piccoli frammenti di vita quotidiana; la scrittura, come ho detto, è semplice ma d'impatto, con le parole delle figlie ritorniamo a vedere le cose come loro.
Una cosa sola non mi è piaciuta e avrei preferito che fosse presente, è la giornata storta, quella che è proprio brutta, quella in cui rimproveri la figlia o litighi con la moglie, avrebbe sicuramente reso il libro più reale, vero. Si percepisce le difficoltà che Matteo deve affrontare e sicuramente ha affrontato però mi dico essendo un diario di vita non credo che ci siano solo giorni così belli, così emozionanti..
Sai come si dice, se vedi il negativo apprezzi più il positivo e qui secondo me manca questo. Questo non vuol dire che non ho apprezzato gli argomenti trattati, anzi.
Mi è piaciuto. Mi ha fatto ridere con il ragazzo della banca o quella di Skycoso, mi ha emozionato con l'episodio dell'elastico e mi ha fatto riflettere con Ginevra e tutte le sue domande sulla vita (e la morte)
Mi piace anche la storia di Matteo, lui che ha rivoluzionato la sua vita, il suo lavoro per seguire veramente la sua vita Vita (non ho sbagliato la ripetizione è voluta)
E' senza dubbio un bravissimo comunicatore, il suo essere virale su Facebook e le vendite del libro ne sono la dimostrazione, la sua semplicità colpisce. E' uno che non si fa problemi a dire come vede le cose, ti butta li verità che ci vogliono ore, forse giorni per capire fino in fondo... E' questo il suo super potere. (da vero papà quale è, come tutti i veri papà anche lui ha il suo super potere :D)
Si può definire questo libro come "furbo" o "commerciale" nel senso che attira il pubblico ma per me questi due aggettivi non sono negativi in questo contesto, si è un libro furbo, si è strutturato per vendere, ma come tutti i libri del resto.

5.9.16

3 LIBRI, 2 FILM, RICETTA PER... RIENTRARE DALLE FERIE


Ciao miei cari sognatori, oggi nuovo post con nuova rubrica, con nuova idea, con nuovo neurone, con nuova me *si illude come sempre che settembre sia cambio vita, cambio casa, cambio taglio di capelli*
Come avrete notato, le ferie finiscono ma io e il mio neurone siamo sempre qui a sproloquiare a manetta...
Ma bando alle focaccine....
Questa rubrica è un po' come una ricetta per il dolce del momento *si congratula con se stessa per la similitudine più riuscita del secolo*
Quindi.. Eccovi la mia ricetta per rientrare dalle ferie, tornare a lavoro, a scuola, alla vita di tutti i giorni portandosi dietro il sorriso delle vacanze!!
Cercando sul web avevo trovato molti articoli dove specialisti di tutti i tipi consigliavano tre generi (Romanzi d’avventura e Romanzi rosa e Romanzi narrativa contemporanea) di libri per ritornare dalle ferie senza stress e ansie.
Bene queste sono le mie scelte/consigli per me/voi.
TALON di Julie Kagawa, questo è il mio libro terapeutico, adatto al mio tipo di vacanza, sono stata a casa casa per due mesi, a spasso con amici, genitori e fratello, al mare, alle terme, ho girovagato senza meta, quindi sento il bisogno di leggere un fantasy, una storia d'avventura.
Copyright © PALLE DI NEVE DI CO
Template by: La Creative Room