FOCUS ON

Pagine

18.9.17

CHI MANDA LE ONDE [Recensione]

Ciao miei bellissimi palloncini oggi nuova recensione, ormai sono diventata super organizzata ah ah ah chi vogliamo prendere in giro, post e recensioni a manetta!!
Oggi parliamo di questo libro che era in TBR da un secolo, si quest'estate ho recuperato molte letture, mi sentivo troppo incolpa a continuare a comprare libri e accumularli così :D
Quindi oggi recuperiamo questa lettura molto, molto interessante!!!

CHI MANDA LE ONDE
di Fabio Genovesi

Mondadori | 2015 | Narrativa | 389p | 14,50€



Una ragazzina albina dagli occhi così chiari che per vedere ha bisogno dell'immaginazione, il fratello surfista e rubacuori, la mamma che pensa di non essere fatta per l'amore. E poi un uomo innamorato, un misterioso bambino arrivato da Chernobyl, un astioso bagnino in pensione… In una Versilia stretta tra il mare e le Alpi Apuane, questa armata sbilenca si troverà buttata all'avventura, tra leggende antiche, fantasmi del passato, amori impossibili e sogni a occhi aperti, fino a diventare una stranissima, splendida famiglia. Un romanzo traboccante di storie e personaggi, sospeso come un sogno, amaro ed esilarante, commovente e scatenato come la vita vera.

"Un sogno quando comincia non importa se durerà una vita o cinque minuti: un sogno comincia sempre per durare in eterno."

Avevo questo libro in libreria da mesi, forse anche un anno, poi quest'estate spinta dalla copertina, dalla voglia di mare ho deciso che era il suo momento, mi sono detta 'dai su Co, leggilo, vediamo come è un po' la narrativa italiana'.
Eh beh, mi sono data della stupida da circa la seconda pagina perché il libro merita tantissimo, lo stile è meraviglioso e la storia è un mix di originalità e emozioni che non credevo possibile.

16.9.17

INIZIAMO CON LA MIA VITA

POST DEL 16.09.2014

PS: Ho deciso di scrivere il primo post del blog in terza persona in quanto ho sempre provato un'invidia indefinibile nei confronti di Giulio Cesare e volevo vedere cosa si prova.

Consuelo è nata in un paesino nelle vicinanze di Arezzo, altro paesino considerato da molti città, nella Toscana della 'coca cola con la cannuccia corta corta'. Ha vissuto gli anni Novanta e tutto ciò che ne comporta, il nintendo e mario erano suoi fedeli compagni di disavventure.
E' fin dall'infanzia una bambina intraprendente, voleva fare tutto quello che faceva suo fratello più grande di lei di quattro anni. La sua indole da precisina-so-tutto-io era presente già negli anni della scuola elementare quando da acclamata secchiona comprese l'amore per i libri e le storie che la circondavano. E così andava avanti la piccola Consuelo con i suoi libri e la voglia di viaggiare che iniziava a crescere dentro di lei grazie ai genitori che la portarono a scoprire poco per volta il mondo.
Quando un mercoledì, durante l'ultimo anno di scuola media, capì che avrebbe fatto il liceo classico poi l'università tutto per poter entrare in quel mondo che riteneva la sua unica ragione di vita, i libri, l'editoria.
Nell'adolescenza è divenuta una graziosa e timida ragazza, ma sempre molto caparbia e determinata nei sui obiettivi, amante degli animali, pollice verde e accanita ambientalista, con un'anima rock and roll e la velocità nel cuore.
Gli anni del liceo non sono stati semplici, una bocciatura e dei problemi in famiglia le hanno fatto perdere un po' del suo smalto. Durante il quinto anno però i successi riportati fecero tornare la quasi grande Consuelo l'ottimista che essenzialmente era sempre stata.
E qui si conclude il primo capitolo della sua vita, un capitolo ricco di emozioni, belle e brutte, di porte sbattute in faccia e di perdite ma anche ricco di incontri e scontri interessanti che l'hanno portata lì dove è ora, pronta a spiccare il volo verso Bologna, residenza degli studenti, per guardare più in là dei suo occhialoni da secchiona.

PPS: E' STATO PROPRIO SODDISFACENTE SCRIVERE COSÌ^^

POST DEL 16.09.2017

Sono passati tre anni, in cui ho scritto, cancellato, letto, pubblicato e non pubblicato molte cose, molte idee e progetti..
Sono fiera di me per quello che sto facendo, è un hobby quindi il tempo da dedicarci è sempre poco ma sono comunque felice e soddisfatta di quello che ho fatto fino ad ora.. spero di migliorare sempre di più!!

Conciliare tutto è veramente difficile e tutte le colleghe blogger che ci riescono hanno mia stima e più alta forma di rispetto!! Vi posso assicurare che arriveranno post super belli e colorati e divertenti da Ottobre, quando l'unibo mi avrà dato una sorta di tregua..

Grazie a tutti per aver letto e continuare a leggere i miei deliri, siete bellissimi e mi fa sentire una persona utile al mondo.

5.9.17

USCITE CINEMATOGRAFICHE SETTEMBRE017


Ciao palloncini volanti, oggi si torna con un classico del mio angolino virtuale, le uscite cinematografiche che mi hanno incuriosito di più!! Siete pronti che ci sono cose molto interessanti...


Il colore nascosto delle cose (DRAMMATICO), un film che mi ha emozionato dal trailer, sono molto curiosa di andarlo a vedere. Ultimamente il cinema italiano mi sta stupendo molto!!
Esce il 8 Settembre. TRAILER NON DISPONIBILE

Un film di Silvio Soldini. Con Valeria Golino, Adriano Giannini, Arianna Scommegna. Distrubito da Videa CDE. Durata XX.
Teo è un uomo in fuga. Dal suo passato, dalla famiglia di origine, dai letti delle donne con cui passa la notte e da cui scivola fuori alle prime luci del giorno, dalle responsabilità. Il lavoro è l'unica cosa che veramente ama, fa il "creativo" per un'agenzia pubblicitaria e non stacca mai, tablet e cellulari lo tengono in perenne e compulsiva connessione con il mondo. Emma ha perso la vista a sedici anni, ma non ha lasciato che la sua vita precipitasse nel buio. O meglio, l'ha riacchiappata al volo, ha fatto a pugni con il suo handicap e l'ha accettato con la consapevolezza che ogni giorno è una battaglia. Fa l'osteopata e gira per la città col suo bastone bianco, autonoma e decisa. Si è da poco separata dal marito e Teo, brillante e scanzonato, sembra la persona giusta con cui concedersi una distrazione. Per Teo invece, tutto nasce per gioco e per scommessa, Emma è diversa da tutte le donne incontrate finora ed è attratto e impaurito dal suo mondo.


Gifted, il dono del talento (DRAMMATICO), un film che voglio vedere da una vita, è stata rimandata più volte la sua uscita in Italia. Aspettiamo e speriamo che sia un film emozionante come sembra!!
Esce il 14 Settembre. 1 Novembre (sperando che non spostino ancora la distribuzione italiana!!) TRAILER

Un film di Marc Webb. Con Chris Evans, Jenny Slate, Octavia Spencer. Distribuzione 20th Century Fox. Durata 101 minuti.
Frank Adler è un single che sta allevando Mary, la nipote di sette anni figlia di sua sorella, una matematica assolutamente geniale. Anche Mary è straordinariamente dotata per la materia e non solo. Tanto che quando deve controvoglia andare a scuola si ritrova in una condizione distante anni luce da quella dei suoi coetanei. Ciò le procura disagio ma, ad aggravare la situazione, interviene la nonna materna Evelyn che la vuole sottrarre a Frank per spingerla sul versante dell'eccellenza negli studi.

4.9.17

L'ATELIER DEI MIRACOLI [Recensione]

Ciao miei carissimi palloncini oggi si torna a parlare di libri, una recensione di un libro che avevo in TBR (To-Be-Read per i neofiti^^) da una vitaaaaaaaa.. Finalmente ho trovato il tempo per leggerlo e come sospettavo mi è piaciuto molto!!

L'ATELIER DEI MIRACIOLI
di Valerie Tong Coung

Salani | 2014 | Narrativa | 213p | 12,90€



Ci sono momenti, nella vita di una persona, in cui sembra che nulla vada come deve andare. Eppure anche in questi momenti rimane, sottile come un velo, un'insopprimibile voglia di felicità, la sensazione di avere comunque il diritto a una porzione di serenità, la speranza lieve ma tenace di trovare, là fuori, qualcuno che possa aiutarti. Così accade anche ai protagonisti di questo romanzo, due donne e un uomo sull'orlo di un baratro, ai quali un incontro fortuito sembra aprire uno squarcio nel buio... E vero, la salvezza può arrivare nelle maniere e dalle persone più impensate, e il confronto con i propri fantasmi e con lo spregiudicato Jean, che aiuta le persone uscite dalle crisi a reinserirsi nella società nel suo atelier dei miracoli, potrà aiutare Mariette, Millie e Mike a risollevarsi. Ma quanto si mescolano, nella vita reale, il Bene e il Male? Dov'è il confine? Chi non ha mai incontrato una persona che l'aiuta ma, al tempo stesso, lo manipola? Un romanzo sulla complessità dei rapporti umani, sull'altruismo disinteressato, ma anche su ciò che ciascuno di noi possiede, e che appare quando la vita prende una direzione inaspettata.

Mi ero imbattuta in questo libro un giorno in libreria, mi avevano colpito i colori e il titolo, L'atelier dei miracoli, non ero riuscita a rimetterlo in scaffale. Purtroppo però, appena arrivata a casa l'avevo messo nello scaffale dei libri da leggere e un tra un libro e l'altro che leggevo l'avevo dimenticato lì. Che brutta lettrice che sono, perchè lo sapevo, me lo sentivo che questo libro era magico e dovevo leggerlo subito.

2.9.17

LA CRISI DI MEZZ'ETÁ (nella blogosfera)

Ciao miei carissimi lettori, potevo smentirmi e dimenticarmi bellamente di scrivere il post di riapertura!!
Confesso che è un post che ho provato a scrivere decine di volte ma avevo sempre mille dubbi su cosa dire.. non che ora sia tutto rosa e fiori, anzi.

Gli ultimi mesi sono stati un vero delirio, ho avuto casini personali e l'università mi ha prosciugato ogni forza. E ho smesso di aver voglia di scrivere nel blog. Ho iniziato a essere "stressata" perchè non avevo tempo per leggere i libri, per recensirli, per scrivere e pubblicare nel blog.. insomma quello che era nato come una passione divertente e senza obblighi, stava diventando un impegno sempre più ingombrante nella mia vita già abbastanza incasinata.

Quindi ho mollato.

Ho passato l'estate a pensare se chiudere il blog, rileggere i primi post, quelli che forse mi rispecchiano di più, mi ha fatto capire quanto il blog si è standardizzato alla blogosfera, agli altri blog, seguendo le stesse uscite, gli stessi libri, mi sembrava di essere diventata un automa che segnalava e scriveva sempre le stesse cose.

Non era questa la mia idea quando ho aperto il blog, non volevo diventare parte della massa, volevo essere sempre e comunque io, con il mio blog, poco seguito ma conforme alla mia personalità.

Mi sono presa i mesi di luglio e agosto per capire cosa fare. Ho riletto quei due o tre post che mi piacciono particolarmente e ho detto chissenefrega degli standard da seguire per avere lettori.. io scrivo post strampalati, con recensioni strampalate, con commenti strampalati, con spezzoni della mia vita strampalata e voglio continuare a farlo perché è quello che mi fa divertire senza la preoccupazione da o-mio-dio-non-mi-segue-nessuno!!

Quindi eccomi qua.

La novità fondamentale di questo mio rientro è che non ci sarà una programmazione abbastanza fissa, ci saranno giorni che non pubblicherò, giorni come oggi che scriverò due post, giorni in cui vi bombardo di frasi sdolcinate su Facebook (QUI se ancora non mi seguite!!).
Ho ovviamente la mia pianificazione e programmazione e la mia immancabile organizzazione, ma aspettatevi una mia scomparsa (metto le mani avanti per prevenire, sorry!!)
Copyright © PALLE DI NEVE DI CO
Template by: La Creative Room